Campodolcino

Rinomata località turistica (1104 m)

Il suo nome compare la prima volta nel 1186 e sta ad indicare un terreno pianeggiante dopo il sassoso ambiente della valle a meridione. Un tempo centro principale della valle, dopo le cure idroterapiche del secolo scorso è oggi una frequentata località turistica invernale ed estiva. A Campodolcino si trova il Museo della via Spluga e della Val San Giacomo. Sul torrente Rabbiosa, a nord della parrocchiale, è ancora percorribile il cosiddetto ponte romano a due arcate, ricostruito in epoca secentesca. A Portarezza, luogo della probabile presenza di una chiesa romana, c’è oggi la chiesa dedicata a San Gregorio Taumaturgo del 1737.

Da non perdere, nei dintorni



Alloggi

Hotel Oriental

+039 034350014
info@hoteloriental.com
https://www.hoteloriental.com
...
Consorzio per la promozione turistica della Valchiavenna
Telefono: +39 0343 37485
invia una e-mail


 

Scopri l'itinerario: